Sabato 9 nov. dalle 15.30 alle 18.00 in centro parrocchiale, incontro  formativo aperto a tutte le coppie, genitori dei ragazzi della cresima e quanti lo desiderano sul tema: “Amarsi per sempre è possibile …. con la grazia del Matrimonio cristiano”. Relatore mon. Renzo Bonetti presidente della Fondazione Famiglia Dono Grande e già direttore Ufficio famiglia della CEI. (possibilità di baby-sitteraggio).

   Nel lontano 1990 comincia a frullare in testa ad alcuni animatori e a Don Antonio Genovese l’idea di un oratorio alla Parrocchia del Duomo per poter offrire un ambiente diverso ai ragazzi e agli adolescenti...

   Dopo due anni di incubazione, dopo ripetuti incontri per cercare di capire come muoversi, dopo la stesura di un “progetto oratorio” (ottobre-dicembre1991), dopo aver formulato lo Statuto, stabilito i compiti per i vari responsabili, ma soprattutto dopo aver trovato fra gli animatori e i genitori disponibili le “persone fisiche” per poterlo gestire materialmente, finalmente a settembre del 1992 è nato l’Oratorio al quale inizialmente viene anche dato anche il nome: “Il Purgatorio”.

   E’ nato in un angolo di recupero del Centro Parrocchiale con l’intento di essere, prima di tutto, un luogo familiare di ritrovo per i ragazzi e i giovani che già frequentavano la parrocchia e i gruppi.

   Successivamente si è pensato che tale realtà potesse essere l’occasione per avvicinare ad un’esperienza positiva di Comunità Cristiana anche quegli adolescenti che, in qualche modo, si sentivano meno legati alla fede divenendo, così, strumento per un primo contatto con ragazzi segnati da difficoltà familiari e personali, o con segni di disagio.

   Nato così come iniziativa di alcuni, è stato progressivamente sentito da tutta la Parrocchia come una ”potenzialità”, tanto che più volte, sia da parte del Consiglio Pastorale, sia dall’Assemblea di tutti gli “Operatori di Pastorale”, si sono espresse attese e proposte verso questa realtà, come ambiente per i giovani ma anche come sostegno per le famiglie.

   La Parrocchia si è quindi impegnata a seguire più direttamente l’attività dell’Oratorio e a sostenere il servizio finanziando interventi consistenti di adeguamento strutturale all’interno e all’esterno.

   Tante sono state le attività finora svolte: tornei di basket, di calcio, di pallavolo; gite al mare, a Gardaland, in montagna, al Palaghiaccio a Feltre, biciclettate di Pasquetta; campi raccolta con gli amici del Gruppone Missionario; feste di compleanno, di carnevale, di laurea, di fine anno; cioccolata di Natale, concorso presepi, tombola dell’Epifania; durante l’estate brulica di giovanissimi per le attività del Grest; inoltre è stata istituita un’adozione a distanza.

   Pertanto l’Oratorio vuole essere un luogo aperto a tutti dai 0 ai 99 anni, ma soprattutto ai ragazzi e ragazze, adolescenti e giovani, senza distinzioni o preclusioni di alcun tipo; vuole essere un ambiente adatto alla crescita umana e relazionale cristiana attraverso l’offerta di spazi per il gioco e il tempo libero.