In questa pagina:

  • Sotto, l'archivio degli articoli pubblicati nel tempo;
  • a sinistra, moduli scaricabili per Casa Legrenzi - Voltago;
  • a destra, documenti arrivati da collaboratori, missionari;
  • a destra sotto, archivio del Foglietto degli avvisi in formato Pdf

Settimana dal 4 al 11Ottobre 2015

“L’Amore Sponsale”

Quanto grande è la dignità del matrimonio, che ha una sua radice profondamente naturale, che coinvolge direttamente il cuore di un uomo ed una donna. L’amore che genera vita nei due sposi, crea gioia, dono di sè, aiuto nel vivere , ma anche genera vita che è oltre sé, oltre gli sposi e genitori, collabora con Dio stesso nel “donare vita”: i figli. Il figlio è sempre intervento dell’amore del Padre insieme all’amore dei genitori, amore sempre anche quando “arriva non atteso o indesiderato”. Certo è chiesta responsabilità agli sposi, attenzione e conoscenza di sé e dell’altro, sapendo che la vita è sempre più grande di noi, appartiene ad un Oltre! Per comprendere davvero il matrimonio cristiano e la sua vocazione si deve riandare al mistero della Chiesa – Comunione. La famiglia è detta anche “piccola chiesa o chiesa domestica, in cui si vivono tutte le virtù, ama anche le fatiche della famiglia di Nazaret.. Oggi dobbiamo davvero annunciare con pazienza e con coraggio il vangelo del matrimonio. In un tempo di distrazione e di fragilità, di paura di fare scelte stabili e quindi di vita nella precarietà, è necessari che davvero le tante famiglie belle delle nostre Chiesa sappiano dire con la vita la bellezza dell’unico amore, dell’amore fedele e fecondo, dell’amore generoso che passa anche attraverso la Croce che redime e purifica. Gesù incarnandosi e avendo un “papà” e una mamma ha voluto dare significato pieno al progetto iniziale dei Dio. La cattiveria dell’uomo , la sua non fedeltà, le sue paure non hanno il sopravvento sulla grandezza dell’amore umano. Dio l’ha pensato in grande questo amore e l’ha reso “Sacramento”, segno di Lui e del Suo amare!Rimettiamo al centro i figli, i piccoli, dando loro ciò che attendono in verità, sapendo che hanno in sé il germe del divino, e quindi vanno educati alle “cose grandi”. Tante volte sono loro stessi a ricordarci le cose che valgono e che l’Amore è ciò a cui non possiamo rinunciare.

                                                                                 

Don Antonio.