TRE REGOLE NECESSARIE PER PARTECIPARE ALLE CELEBRAZIONI LITURGICHE

  1.  INDOSSARE MASCHERINA CHE COPRA NASO E BOCCA
  2. IGENIZZARE LE MANI
  3. MANTENERE DISTANZIAMENTO DI ALMENO 1 MT. (bollini arancioni)

Settimana dal 20 al 27 Giugno 2021

 LA GIOIA DELLO STARE INSIEME

 Come è bello vedere l’entusiasmo dei ragazzi e degli animatori in questa prima settimana di Gr.Est. Un bel numero, quello permesso dalle indicazioni ministeriali, più dello scorso anno per fortuna, seguiti da don Giacomo, il seminarista Luca e le brave segretarie e adulti oltre che ai instancabili e appassionati giovani animatori. Mi colpiva, osservandoli, proprio gli animatori, accogliere i più piccoli, ascoltandoli, accompagnandoli nelle attività e nei giochi. Bellissime le frasi dei ragazzi e bambini che erano chiamati a scoprire le qualità dei loro amici che avevano scelto soprattutto la simpatia, la capacità di entrare subito in relazione empatica. Guidati dalla Parola di Gesù, spiegata da don Giacomo, prende forza la gioia dello stare insieme. Ne avevano bisogno, sia i più piccoli sia i più grandi che si ritrovano anche in altri momenti per programmare, verificare ma soprattutto condividere, giocare, vivere nella gratuità delle relazioni. E’ come vedere una grande famiglia, un gruppo di amici, una comunità che vive insieme rispettandosi e motivati dal servizio ai più piccoli. E’ vera esperienza di Chiesa, di comunione serena e attenta gli uni agli altri. Certo non tutto è perfetto, la perfezione non è di questo mondo! Avevamo bisogno di questa gioia semplice e vera, fatta di piccole cose. Ci ha fatto  piacere che martedì andando i ragazzi al parco Manin per i giochi  delle persone hanno salutato i ragazzi postando poi “salutiamo i ragazzi  del Gr.Est.  della parrocchia del  Duomo!

Questi sono i giovani che vogliamo, educati, partecipi, silenziosi ma gioiosi”. Grazie di cuore! Ma pensiamo a tutti gli altri e ci siamo! E’ bello vedere che l’incontro si fa dal basso anche con chi è di religione diversa, la gioia del gioco, dell’incontro, delle attività che uniscono sempre, mai dividono. Un grazie anche alle famiglie, per la fiducia e a quanti ci hanno e ci aiutano e sostengono. C’è più gioia nel dare che nel ricevere ci dice Gesù, ed è vero, profondamente vero. Ricordo anche la bella esperienza dei campi scuola estivi anch’essi in sicurezza nella nostra casa, messa a nuovo da poco,  a Voltago Agordino e dei campi scout.

La gioia dei giovani e ragazzi aiuti a vivacizzare anche la nostra fede, e a credere in una Chiesa giovane che in noi adulti vuol vedere dei testimoni credibili. Grazie ancora al Signore e chiediamo a Lui la protezione e  grazie a quanti si prestano anche con la preghiera. Dio vi benedica.

Don Antonio.